SOS Geografia

11/02 - Giulia - 18 mi piace
I Partiti di Sinistra svolgono da sempre la benemerita funzione di difensori dei lavoratori precari; la stessa funzione sarebbe giusto fosse svolta anche per quei lavoratori della scuola, di ruolo, che rischiano , dopo la disgraziata riforma Gelmini, di diventare i nuovi precari. La Geografia, ad esempio, è stata “macellata” negli Istituti Professionali e tenta di sopravvivere “in sala di rianimazione” in alcuni bienni degli ex Istituti Tecnici Commerciali. Il colpo di grazia è stato inferto dal riordino delle classi di concorso in cui si impedisce ai docenti abilitati in Geografia di poter insegnare Geopolitica e Relazioni Internazionali che altro non sono che una sorta di Geografia Economica mascherata. Paradossalmente , sia Geopolitica sia Relazioni Internazionali sono state affidate rispettivamente ai docenti di Scienze economico–aziendali e Scienze giuridico–economiche , con buona pace delle pari opportunità fra i docenti e del merito scolastico! Stante la situazione, come si pone il Partito Democratico di fronte al riordino delle nuove classi di concorso; se non sonnecchia batta un colpo prima che la Geografia e tante altre discipline che hanno “subito” la riforma Gelmini spariscano definitivamente dalla Scuola italiana.
Partecipa

Contribuisci con le tue idee
alla discussione sui temi proposti
da Ricostruiamo l'Italia

Pubblica

Registrati
  • Facebook
  • Twitter
  • Youtube