Le tue idee

  • 05/01 – costanzo – La mia idea contro i licenziamenti facili o cosiddetti legali,in barba dell'articolo 18 sarebbe di far pagare una parte anche all'azienda che usufruisce di tante agevolazioni dallo stato e poi cerca sempre il modo di pagare meno tasse possibili.
    A 148 persone piace - Mi piace >
  • 05/01 – Valeria – Per i precari della scuola: pretendere che le scuole paritarie nominino i loro docenti dalle graduatorie di pubblici concorsi. Si ridimensionerebbero così due problemi: il precariato di una grande percentuale del personale della scuola statale e lo sfruttamento del personale delle scuole paritarie che, nella maggior parte dei casi, non percepisce lo stipendio dichiarato in busta paga.
    A 144 persone piace - Mi piace >
  • 07/01 – luciano – Pongo due questioni, ognuna con alcune domande. Spero che qualcuno sia in grado di rispondere, perché i dati che cerco non riesco a trovarli.
    a) In Italia abbiamo circa 19 milioni di pensionati: è giusto il dato? Come sono distribuite (dal punto di vista di quanto prende ogni pensionato al mese) le pensioni? Quanto è, perciò, la spesa totale mensile per tutti i pensionati?
    b) Come possiamo concepire che, in momento di crisi, un occupato rimanga senza lavoro (e senza paga e, dunque, senza tasse) mentre un pensionato non perde nulla? Perché alcune spese (per esempio l'affitto della casa) non sono legate all'effettiva retribuzione della persona che fa il contratto? grazie della collaborazione

    A 144 persone piace - Mi piace >
  • 05/01 – Antonio DEIARA – Gent.ma Prof.ssa Paola, ho seguito il Suo consiglio ma... il mio "punto d'ascolto" sulla Scuola non cambia! Alla luce del fatto che da trentadue anni varco con immutato entusiasmo e voglia di costruire i portoni di tutti gli ordini di Scuola, dalla Materna alle Elementari, dalla Media al Liceo Musicale e al Biennio Formazione Docenti del Conservatorio, condivido in pieno le idee del Suo Maestro. Mi permetta di sottolineare che, se non avessi creduto nella mia "profepassione", se non avessi incontrato sponsores (è latino, non inglese! ndr) che mi hanno sostenuto nell'attuazione di tanti progetti innovativi, se non avessi avuto la fiducia di tanti giovani allievi, non avrei potuto realizzare alcuna idea! Le idee camminano sulle gambe degli uomini, ma ha hanno bisogno di mezzi e strumenti. Questo chiedo al nuovo Governo: gli strumenti giusti per cambiare la Scuola, al di là delle solite chiacchiere inutili e delle mode del momento (si pensi alle mitiche lavagne luminose, che avrebbero dovuto garantire un futuro luminoso alla Scuola; alle taumaturgiche "Aule M@rte", ben presto diventate "Aule..Morte"; all'ultima frontiera della L.I.M. e della panacea chiamata tablet...) ! E sono le undici cose che tanto l'hanno fatta indignare, cara collega Paola...
    A 142 persone piace - Mi piace >
  • 05/01 – guido napolitano – ...con le ultime notizie in tema di economia - specie se si ha la certezza che tutta la recente manovra non sia servita a nulla se non a "FREGARE" i SOLITI NOTI, l'unica idea che mi viene è quella di pensare "SI SALVI CHI PUO'!
    A 141 persone piace - Mi piace >
  • 10/01 – aron – Gli stipendi dei politici dovrebbero essere minimo di 3.000 € al mese oppure pari a quanto riportato nella loro dichiarazione dei redditi precedente all'elezione e comunque non superiori a 5.000 € nettii al mese.
    I parlamentari non devono poter superare le 2 legislature, quindi porre fine al mestiere di politico a vita.
    Fare il politico deve essere una missione e non un lavoro.

    A 139 persone piace - Mi piace >
  • 10/01 – Vincenzo Rossi – Il Prof. Antonio DEIARA mi pare avere in DOTE sia la competenza Tecnico-Didattica che la concretezza Innovativa-Funzionale: in Italia i colleghi con simili "allarmanti" caratteristiche (spesso) vengono "zittiti" e/o criticati.....ULTIMAMENTE (anche) PUNITI......
    Tali "amenità" provengono dall'alto, dal basso e (spesso) anche dalle "linee mediane" !!!
    Resta la soddisfazione della STIMA da parte degli alunni (et) della Rilevabile Competenza a loro "inculcata": perchè non proviamo ad "auto-valutarci" così ?!!!?

    A 136 persone piace - Mi piace >
  • 10/01 – Paola – Egreg. Professore Daiara forse alcuni insegnanti sono in questo periodo demotivati proprio perchè non riconoscono più la loro SCUOLA, una scuola che lei ha decantatato, con o senza la Lim, una scuola che sicuramente abbiamo perduto anche a causa di una parte di noi che non ha voluto assumersi le giuste responsabilità e ha preferito nascondersi in una scuola senza storia. Mi ha sconfortato "il dio denaro" i cui effetti sono ben visibili sulle nuove e ....vecchie generazioni. Per i ragazzi che non studiano, e sui quali secondo lei il problema non si pone, le ricordo la bellissima metafora alata di Daniel Pennac!! Good evening!!
    A 136 persone piace - Mi piace >
< ... 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 ... >
Video Banner PicBadge Manifesto
Partecipa

Contribuisci con le tue idee
alla discussione sui temi proposti
da Ricostruiamo l'Italia

Pubblica

Registrati
  • Facebook
  • Twitter
  • Youtube